Discussioni astronomiche
 

Sorgere e tramonto del Sole visto dai poli
1 | 2 |

enrico2astronomo@gmail.com 23 Ott 2015 20:15
Se mi trovo al polo nord o nelle vicinanze e (per magia) sono sospeso nell'aria
ed ancora non sono soggetto alle leggi dell'inerzia, vedrò la Terra sotto di me
girare in senso ANTIORARIO. Se ora ripeto l'esperimento trovandomi al polo sud
(con la stessa magia di cui sopra per quanto riguarda l'inerzia), vedrò questa
volta girare la Terra in senso ORARIO. È giusto fin qui? Se è giusto allora
dal polo sud vedrei il Sole sorgere ad ovest e tramontare ad est? Mi sembra di
dire una grossa sciocchezza eppure non riesco a chiarirmi le idee. Mi potreste
aiutare?

Enrico
inbario 24 Ott 2015 20:58
ha scritto nel messaggio
news:1c1c3195-37eb-4c6f-afe2-d77f801fe4c7@googlegroups.com...

Se mi trovo al polo nord o nelle vicinanze e (per magia) sono sospeso
nell'aria ed ancora non sono soggetto alle leggi dell'inerzia, vedrò la
Terra sotto di me girare in senso ANTIORARIO. Se ora ripeto l'esperimento
trovandomi al polo sud (con la stessa magia di cui sopra per quanto riguarda
l'inerzia), vedrò questa volta girare la Terra in senso ORARIO. È giusto fin
qui? Se è giusto allora dal polo sud vedrei il Sole sorgere ad ovest e
tramontare ad est? Mi sembra di dire una grossa sciocchezza eppure non
riesco a chiarirmi le idee. Mi potreste aiutare?

Enrico

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<
agli equinozi il sole non tramonta mai,al solstizio d'estate non vedrai mai
tramontare il sole al polo nord,viceversa al solstizio d'inverno non lo
vedrai mai tramontare al polo sud











---
Questa e-mail è priva di virus e malware perché è attiva la ******* avast!
Antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Anteo Pellacani 26 Ott 2015 12:41
enrico2astronomo@gmail.com wrote on 23/10/2015 20:15:
> Se mi trovo al polo nord o nelle vicinanze e (per magia) sono
> sospeso nell'aria ed ancora non sono soggetto alle leggi
> dell'inerzia, vedrò la Terra sotto di me girare in senso
> ANTIORARIO. Se ora ripeto l'esperimento trovandomi al polo sud
> (con la stessa magia di cui sopra per quanto riguarda l'inerzia),
> vedrò questa volta girare la Terra in senso ORARIO. È giusto fin
> qui? Se è giusto allora dal polo sud vedrei il Sole sorgere ad
> ovest e tramontare ad est? Mi sembra di dire una grossa
> sciocchezza eppure non riesco a chiarirmi le idee. Mi potreste
> aiutare?

Hai mica un orologio col fondo trasparente? Se lo guardi da dietro
sei al polo nord delle lancette e le vedi le in senso antiorario. Se
vai davanti, al loro polo sud, le vedi girare in senso orario.

Sostituisci l'orologio con la terra, e capisci che né le lancette né
la terra cambiano verso di rotazione, e l'est sta sempre lì.
Elio Fabri 26 Ott 2015 22:00
Giorgio Bibbiani ha scritto:
> Eccoti un aiuto di oltre 11 anni fa, ancora valido...
>
> http://www.vialattea.net/esperti/php/risposta.php?num=2736
E come si spiega che il quesito è assolutamente identico?

> Comunque i poli non sono luoghi convenienti per
> osservare il sorgere e il tramontare del Sole ;-).
Questo è poco ma sicuro.
E vorrei anche sapere come si definisce il punto cardinale Est al Polo...

Comunque, all'OP io avrei preliminarmente chiesto proprio questo: che
cos'è secondo te l'Est?
Perché se mi risponde che è il punto dove sorge il Sole:
1) è grossolanamente inesatto, spec. in prossimità dei solstizi,
2) soprattutto non ha più senso la sua domanda.


--
Elio Fabri
Anteo Pellacani 27 Ott 2015 09:08
Elio Fabri wrote on 26/10/2015 22:00:

> E vorrei anche sapere come si definisce il punto cardinale Est
> al Polo...

Non esiste. Ai poli, qualunque direzione punta al polo opposto.
Tutto sta a sud del polo nord, tutto sta a nord del polo sud.

>
> Comunque, all'OP io avrei preliminarmente chiesto proprio questo:
> che cos'è secondo te l'Est?

Dato un piano tangente la superficie terrestre, si proietti su
questo piano il meridiano passante per il punto di tangenza. La
retta est-ovest giace su questo piano in direzione perpendicolare
alla proiezione del meridiano, passando per il punto di tangenza.
Tommaso Russo, Trieste 28 Ott 2015 11:59
Il 27/10/2015 09:08, Anteo Pellacani ha scritto:
> Elio Fabri wrote on 26/10/2015 22:00:
...
>> che cos'è secondo te l'Est?
>
> Dato un piano tangente la superficie terrestre, si proietti su
> questo piano il meridiano passante per il punto di tangenza. La
> retta est-ovest giace su questo piano in direzione perpendicolare
> alla proiezione del meridiano, passando per il punto di tangenza.

Appunto. "Il" meridiano passante significa che ce ne passa soltanto uno.
Quanti ne passano per i Poli?



--
TRu-TS
buon vento e cieli sereni
Elio Fabri 28 Ott 2015 21:26
Anteo Pellacani ha scritto:
> Non esiste. Ai poli, qualunque direzione punta al polo opposto.
> Tutto sta a sud del polo nord, tutto sta a nord del polo sud.
Appunto...

> Dato un piano tangente la superficie terrestre, si proietti su
> questo piano il meridiano passante per il punto di tangenza. La
> retta est-ovest giace su questo piano in direzione perpendicolare
> alla proiezione del meridiano, passando per il punto di tangenza.
Quasi perfetto.
Non hai detto dove sta est e dove ovest.


--
Elio Fabri
Anteo Pellacani 29 Ott 2015 09:40
Tino wrote on 28/10/2015 15:53:
> "Anteo Pellacani" ha scritto:
> ...
>>> E vorrei anche sapere come si definisce il punto cardinale Est
>>> al Polo...
> ...
>> Non esiste.
> ...
>
> Magari tramite una bussola ?
> ( Magnetica, se lassù funzionasse... ;

Funziona perfettamente. Se il nord magnetico coincidesse col nord
geografico, punterebbe esattamente verso il basso. Di fatto le
bussole magnetiche cominciano ad avere difficoltà già verso i 60° di
latitudine, specie nelle virate.

> o sistema inerziale ? ).

E cosa ti aspetti che ti dica, dove sta un est che non esiste? Al
massimo ti dice quale degli infiniti SUD scegliere per andare al
posto che vuoi.
Anteo Pellacani 29 Ott 2015 09:42
Tommaso Russo, Trieste wrote on 28/10/2015 11:59:
> Il 27/10/2015 09:08, Anteo Pellacani ha scritto:
>> Elio Fabri wrote on 26/10/2015 22:00:
> ...
>>> che cos'è secondo te l'Est?
>>
>> Dato un piano tangente la superficie terrestre, si proietti su
>> questo piano il meridiano passante per il punto di tangenza. La
>> retta est-ovest giace su questo piano in direzione perpendicolare
>> alla proiezione del meridiano, passando per il punto di tangenza.
>
> Appunto. "Il" meridiano passante significa che ce ne passa soltanto
> uno. Quanti ne passano per i Poli?

Infiniti. Quindi esistono infinite perpendicolari EST-OVEST. Non
esiste l'"est". Puoi andare dove vuoi, sarà sempre SUD.
Anteo Pellacani 29 Ott 2015 09:42
Elio Fabri wrote on 28/10/2015 21:26:

> Quasi perfetto.

Togli il quasi, o fai di meglio.

> Non hai detto dove sta est e dove ovest.
>


Leggi meglio. NON esiste una direzione EST al polo nord. Qualunque
direzione identifica un meridiano che punta a SUD. Al massimo puoi
scegliere uno degli infiniti meridiani che hai sotto i piedi, e
seguirlo verso SUD.
inbario 29 Ott 2015 13:12
"Tino" ha scritto nel messaggio news:n0qnhb$hoe$1@speranza.aioe.org...


"Anteo Pellacani" ha scritto:
...
>> E vorrei anche sapere come si definisce il punto cardinale Est
>> al Polo...
...
> Non esiste.
...

Magari tramite una bussola ?
( Magnetica, se lassù funzionasse... ; o sistema inerziale ? ).

Ciao !
--
Tino

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<
al polo nord l'ago della bussola si pone in verticale











---
Questa e-mail è priva di virus e malware perché è attiva la ******* avast!
Antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
carlosanna49@gmail.com 29 Ott 2015 20:38
Va bene...i poli non sono un luogo adatto per vedere il sorgere e tramontare del
Sole.
Allora io NON mi trovo al polo sud, ma diciamo che mi trovo molto a sud (diciamo
che mi trovo a Città del Capo .
Come vedrò il sorgere del Sole ?
Carlo
Elio Fabri 29 Ott 2015 21:40
Anteo Pellacani ha scritto:
> Togli il quasi, o fai di meglio.
Già mi ero pentito di essere stato troppo generoso nel definirti
"quasi perfetto".
Ora, visto che il tuo tono, mi rimangio tutto, e dico che ci hai messo
dentro errori non da poco.

Per cominciare, tu hai scritto
> Dato un piano tangente la superficie terrestre,
Il che è un non senso.
La superfice terrestre a rigore neppure esiste, e di sicuro non ci si
può condurre un piano tangente come lo pensi tu.
Supponi di stare sul pen***** di un montagna: come sarebbe messo secondo
te questo piano tangente?

Non mi rispondere, per favore, che stai schematizzando la Terra come una
sfera o un elissoide...
Qui si richiede un definizione *operativa*, che sia realmente
utilizzabile nelle *reali* condizioni in cui ci si trova quando ci si
chiede dove sia l'est, o più in generale come si misura l'azimut.

> Leggi meglio. NON esiste una direzione EST al polo nord. Qualunque
> direzione identifica un meridiano che punta a SUD. Al massimo puoi
> scegliere uno degli infiniti meridiani che hai sotto i piedi, e
> seguirlo verso SUD.
Sei tu che devi leggere meglio.
Nn hai neppure aferrato l'articolazione della mia risposta.
Te la ricopio qui sotto, per comodità tua e di chi legge.

=================================
Anteo Pellacani ha scritto:
> Non esiste. Ai poli, qualunque direzione punta al polo opposto. Tutto
> sta a sud del polo nord, tutto sta a nord del polo sud.
Appunto...

> Dato un piano tangente la superficie terrestre, si proietti su questo
> piano il meridiano passante per il punto di tangenza. La retta
> est-ovest giace su questo piano in direzione perpendicolare alla
> proiezione del meridiano, passando per il punto di tangenza.
Quasi perfetto.
Non hai detto dove sta est e dove ovest.
=================================
Come chiunque (tranne te) avrà capito, la mia risposta consisteva di
due parti, relative a due distinte frasi del tuo post.
La prima parte si riferiva al fatto che al polo non esiste l'est.
L'ho commentata con "Appunto" per dire che era questa la ragione per
cui avevo chiesto all'OP
> E vorrei anche sapere come si definisce il punto cardinale Est al
> Polo...

Per la seconda parte, dove definivi i punti cardinali in un punto
della terra diverso dai poli, peccando di generosità l'avevo definita
"quasi perfetta".
Infatti mancava di chiarire su quella retta da che parte si trovi
l'est e dove l'ovest su quella retta est-ovest.
Non è una mancanza da poco, perché l'OP proprio lì aveva mostrato di
avere idee confuse.
Tu invece mi rispondi con aria saccente, come se io mi stessi ancora
riferendo alla questione dell'est al polo, e non avessi capito come
stanno le cose.

Tanto che ci siamo, in un post successivo hai scritto, a proposito
della bussola:
> Funziona perfettamente. Se il nord magnetico coincidesse col nord
> geografico, punterebbe esattamente verso il basso. Di fatto le
> bussole magnetiche cominciano ad avere difficoltà già verso i 60° di
> latitudine, specie nelle virate.
Sembrerebbe che tu non abbia mai visto una bussola...
La vorrei proprio vedere una bussola che "punta verso il basso" :-)

Per costruzione le bussole sono fatte per ruotare attorno a un asse
verticale, anche se è consentita una qualche deviazione, sia per tener
conto del fatto che la direzione del campo magnetico è ben lontana
dall'orizzontale, anche lontano dai poli, sia per tollerare (nel caso
di bussole marine) il rollio e il beccheggio dell'imbarcazione.
Tu parli di virate, il che mostra che pensi agli aerei.
Anche se non ho nessun pratica, credo che la bussola magnetica in un
aereo non sia molto affidabile, salvo in condizioni assai favorevoli.


--
Elio Fabri
Enzo Lombardo 29 Ott 2015 23:19
Elio Fabri <elio.fabri@tiscali.it> wrote:

> Sembrerebbe che tu non abbia mai visto una bussola...
> La vorrei proprio vedere una bussola che "punta verso il basso" :-)
>

invece certamente tu una bussola non l'hai mai vista.
Chiediti perchè nelle bussole per le
nostre latitudini c'è un peso di ottone sotto la punta dell'ago sud
mentre per le latitudini a sud dell'equatore il peso è sotto la parte
dell'ago che deve indicare il nord e all'equatore non c'è nessun peso.

Le linne magnetiche che all'equatore seguono la curvatura , man mano
che ci si avvicina ai poli si inclinano fino a divenire parallele
all'asse magnetico ai poli.



> Anche se non ho nessun pratica,

ecco, appunto...

--
Enzo Lombardo
~~~~~~~~~~~~ wind ...
~~~~~~~~~~~~~~~~~ wave ...
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~ fun ...
Enzo Lombardo 29 Ott 2015 23:21
Aggiungo un link per gli appassionati di trekking...

http://www.suunto.com/it-IT/Supporto/Specifiche-tecniche-della-bussola/Le-zone-di-taratura-/



--
Enzo Lombardo
~~~~~~~~~~~~ wind ...
~~~~~~~~~~~~~~~~~ wave ...
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~ fun ...
Enzo Lombardo 29 Ott 2015 23:37
Anteo Pellacani <anteopellacani@gmail.com> wrote:

>
> Funziona perfettamente. Se il nord magnetico coincidesse col nord
> geografico, punterebbe esattamente verso il basso. Di fatto le
> bussole magnetiche cominciano ad avere difficoltà già verso i 60° di
> latitudine, specie nelle virate.
>

per puntare verso il basso significa che si inclina fino a quando non
tocca il disco graduato sotto l'ago, se fosse un ago sospeso ad un filo
allora si che si inclinerebbe sino ad essere verticale.


--
Enzo Lombardo
~~~~~~~~~~~~ wind ...
~~~~~~~~~~~~~~~~~ wave ...
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~ fun ...
Anteo Pellacani 30 Ott 2015 07:52
Elio Fabri wrote on 29/10/2015 21:40:
> Anteo Pellacani ha scritto:
>> Togli il quasi, o fai di meglio.
> Già mi ero pentito di essere stato troppo generoso nel definirti
> "quasi perfetto".
> Ora, visto che il tuo tono, mi rimangio tutto, e dico che ci hai messo
> dentro errori non da poco.
>
> Per cominciare, tu hai scritto
>> Dato un piano tangente la superficie terrestre,
> Il che è un non senso....

Quante seghe per non dire nulla. Ti avevo chiesto qualcosa di meglio.

Dovunque ti trovi passa un meridiano. Prendi la perpendicolare
orizzontale al piano rappresentato da quel meridiano, ed ecco il tuo
est-ovest.

Vuoi l'est al polo nord? Appoggiaci sopra una moneta e gira lungo il
bordo in senso antiorario. Stai andando a est. E' abbastanza
operativa come soluzione, o mi tocca sciropparmi un'altra paginata
di saccenti inutilità?
Anteo Pellacani 30 Ott 2015 15:30
Tino wrote on 30/10/2015 10:50:
> ... Proseguo un attimo qui, perché il mio msg precedente ancora
> non lo vedo e non mi pare proprio chiaro come l'ho scritto ;-))

... e questo ancora meno, per cui salto...

> I cinesi si trovano ad Est ; per loro lo sono gli americani ;
> per questi ci siamo noi. Un saluto !


Sicuro sicuro che per andare in Cina la strada più breve sia l'est?
In questo momento non ho un mappamondo davanti, per cui non ci metto
la mano sul fuoco.

A titolo di esempio, gli ICBM di ******* e USA sono tutti puntati
verso NORD, perché quella è la strada più breve per arrivare ai
rispettivi obiettivi.
Anteo Pellacani 30 Ott 2015 19:03
carlosanna49@gmail.com wrote on 29/10/2015 20:38:
> Va bene...i poli non sono un luogo adatto per vedere il sorgere e tramontare
del Sole.
> Allora io NON mi trovo al polo sud, ma diciamo che mi trovo molto a sud
(diciamo che mi trovo a Città del Capo .
> Come vedrò il sorgere del Sole ?

A giugno lo vedrai sorgere molto molto tardi e molto a sinistra,
cioè più a nord, dell'est geografico.
A settembre lo vedrai sorgere molto presto e molto a destra, cioè
più a sud, dell'est geografico.
inbario 31 Ott 2015 13:36
"Giorgio Bibbiani" ha scritto nel messaggio
news:n11ta2$qmt$1@dont-email.me...

carlosanna49@gmail.com ha scritto:
> Allora io NON mi trovo al polo sud, ma diciamo che mi trovo molto a
> sud (diciamo che mi trovo a Città del Capo .
> Come vedrò il sorgere del Sole ?

Cosi':

http://www.timeanddate.com/astronomy/south-africa/cape-town

Ciao
--
Giorgio Bibbiani

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<
bello questo sito












---
Questa e-mail è priva di virus e malware perché è attiva la ******* avast!
Antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Tommaso Russo, Trieste 31 Ott 2015 23:15
Il 31/10/2015 09:17, Giorgio Bibbiani ha scritto:
> carlosanna49@gmail.com ha scritto:
>> Allora io NON mi trovo al polo sud, ma diciamo che mi trovo molto a
>> sud (diciamo che mi trovo a Città del Capo .
>> Come vedrò il sorgere del Sole ?
>
> Cosi':
>
> http://www.timeanddate.com/astronomy/south-africa/cape-town
>
> Ciao

Non mi pare tanto "molto a Sud". Citta' del Capo e' a Sud dell'equatore
tanto quanto Tripoli e' a Nord :-) .



--
TRu-TS
buon vento e cieli sereni
Elio Fabri 1 Nov 2015 17:46
carlosanna49@gmail.com ha scritto:
> Allora io NON mi trovo al polo sud, ma diciamo che mi trovo molto a
> sud (diciamo che mi trovo a Città del Capo .
> Come vedrò il sorgere del Sole ?
Sarebbe come dire che Lampedusa è "molto a Nord": la latitudine di
Città del Capo è 34°S, quella di Lampedusa più di 35°N.

Giorgio Bibbiani ha scritto:
> Cosi':
>
> http://www.timeanddate.com/astronomy/south-africa/cape-town
Ma che bello!
Il riquadro a destra dice correttamente che il Sole sorge a un azimut
di 108° e tramonta a 252°, passando al nord al mezzogiorno locale vero.
Però nel grafico il sorgere sta a sinistra, il tramonto a destra.
Come la mettiamo?
Se da Città del Capo guardo verso nord, da che parte vedo l'est? e
l'ovest?


--
Elio Fabri
Tommaso Russo, Trieste 1 Nov 2015 18:59
Il 01/11/2015 17:46, Elio Fabri ha scritto:
> carlosanna49@gmail.com ha scritto:
>> mi trovo molto a
>> sud (diciamo che mi trovo a Città del Capo .
> Sarebbe come dire che Lampedusa è "molto a Nord": la latitudine di
> Città del Capo è 34°S, quella di Lampedusa più di 35°N.

Mi hai preceduto (ma solo perche' i moderatori santificano le feste ;-)


>> http://www.timeanddate.com/astronomy/south-africa/cape-town
> Ma che bello!

Veramente.

> Il riquadro a destra dice correttamente che il Sole sorge a un azimut
> di 108° e tramonta a 252°, passando al nord al mezzogiorno locale vero.
> Però nel grafico il sorgere sta a sinistra, il tramonto a destra.
> Come la mettiamo?

Anche se i numeri cambiano correttamente, il grafico e' sempre lo
stesso, per qualunque localita' del globo. Ed e' ovviamente
boreocentrico (il sito e' norvegese :-)


--
TRu-TS
buon vento e cieli sereni
Anteo Pellacani 2 Nov 2015 19:36
Tino wrote on 02/11/2015 12:55:

> Vediamo così :
> - polo Nord ;
> - orologio ''*****ogico'' con asse lancette su asse terrestre ;
> - supponiamo l'ora intera ( base GMT );
> - indirizziamola verso il sole ruotando l'orologio quanto basta ;

Puoi ruotarlo quanto vuoi, punterà sempre a sud.

> - a sinistra dovrebbe esserci l' Est ; 90° in caso di equinozio ? ;-)))

Equinozio, Pasqua, Ferragosto, sempre a SUD stai puntando, qualunque
ordigno tu stia puntando.


Se stai al polo nord tutte le direzioni sono SUD. Se guardi il sole
guardi a sud. Se ti volti a destra è ancora sud, dietro è sempre
sud. ******* sta a sud. Santiago del Cile sta a sud. Empoli sta a sud.

Vuoi giocare coll'orologio a 24 h? A mezzogiorno GMT punti la
lancetta delle ore sul sole, e poi la tieni puntata sul sole. Il
mezzogiorno dell'orologio, girando assieme alla terra, rimarrà
puntato sul meridiano di Greenwich, e anche Greenwich è a SUD.

Se vuoi andare a est, fai dei giretti attorno al polo in senso
antiorario. Poi voltati e fai giretti in senso orario, così vedi un
po' cosa c'è anche ad ovest. E' esattamente quello che fai, con
giretti un po' più larghi, se ti muovi verso E o O da Grumello di Sopra.
flym 2 Nov 2015 23:58
Il 23/10/2015 20:15, enrico2astronomo@gmail.com ha scritto:
> Se mi trovo al polo nord o nelle vicinanze e (per magia) sono sospeso
nell'aria ed ancora non sono soggetto alle leggi dell'inerzia, vedrò la Terra
sotto di me girare in senso ANTIORARIO. Se ora ripeto l'esperimento trovandomi
al polo sud (con la stessa magia di cui sopra per quanto riguarda l'inerzia),
vedrò questa volta girare la Terra in senso ORARIO. È giusto fin qui? Se è
giusto allora dal polo sud vedrei il Sole sorgere ad ovest e tramontare ad est?
Mi sembra di dire una grossa sciocchezza eppure non riesco a chiarirmi le idee.
Mi potreste aiutare?

Non mi pare d'aver letto una risposta che contengo la riflessione che
qui voglio fare. Perciò la aggiungo.


Se per un attimo fermassimo il moto orbitale della terra, durante una
rotazione (un giorno) il sole (così artificiosamente fermato) rimarrebbe
sempre alla stessa altezza sull'orizzonte del polo. Non ci sarebbe alcun
sorgere o tramontare durante una rotazione. Dunque il sorgere o il
tramontare del Sole ai Poli sono eventi dovuti sostanzialmente al moto
di rivoluzione della Terra, non alla rotazione su se stessa.

Infatti il Sole si sposta apparentemente lungo l'eclittica a causa del
moto di rivoluzione della Terra, che fa sì che durante un anno il Sole
passi da -23.5 a +23.5 gradi di declinazione che corrispondono
esattamente (a parte il segno che dipende dal polo in cui siamo)
all'altezza sul nostro orizzonte polare. Durante l'anno ci sono dunque
due momenti (gli equinozi) in cui il Sole ha altezza sull'orizzonte di
0°. Possiamo quindi dire che ai Poli il Sole sorge nell'istante
dell'equinozio (lasciamo stare al momento il problema del sorgere
apparente che tiene conto anche della rifrazione atmosferica); perciò la
direzione in cui sorge dipende dall'orario in cui il sole passa a
declinazione 0° (che lì non ha alcuna relazione con l'Est di cui è stato
spiegato, non ha senso parlare), e può essere in qualsiasi punto
dell'orizzonte.
Se poi consideriamo il sorgere come un evento non puntuale, dovremo dire
che inizia con il primo contatto del disco del Sole con la linea di
orizzonte e termina con l'attraversamento completo di essa da parte del
Sole ed il suo completo apparire. Ciò significa che il Sole deve
sollevarsi per mezzo grado (il suo diametro apparente), ma siccome il
suo moto è inclinato sull'orizzonte di 23°30', deve percorrere
l'eclittica per 2°30' circa, prima di guadagnare 30' in altezza. Quindi,
siccome percorre praticamente un grado al giorno, il sorgere del Sole ai
Poli è un evento che dura 2 giorni e mezzo, e il sole farà due giri e
mezzo dell'orizzonte prima di apparire completamente al di sopra di esso.
ADPUF 3 Nov 2015 18:37
Tino 12:55, lunedì 2 novembre 2015:
> "Anteo Pellacani" ha scritto:
>
>> Sicuro sicuro che per andare in Cina la strada più breve sia
>> l'est?
>
> Faccio ''un salto '' anch'io ;-))
> Lo scopo era trovare la ''direzione'' dell'est.
> Non mi pare qualcuno cercasse una strada più breve.
> ( A parte forse quel genovese...)


Proprio l'altro giorno guardavo quale fosse la via aerea più
breve tra Shanghai e Buenos Aires.

Sembra strano ma passa sopra l'Antartide!

Qui si vede bene:
http://www.timeanddate.com/worldclock/distanceresult.html?p1=237&p2=51


Questo (passare vicino al polo) succede sempre quando i due
estremi sono quasi su meridiani opposti.

P.es. da Dunedin (N.Zelanda) a Galway (Irlanda)
http://www.timeanddate.com/worldclock/distanceresult.html?p1=952&p2=1999


Un altro calcolatore:
http://www.movable-type.co.uk/scripts/latlong.html


--
AIOE ³¿³
Tino 3 Nov 2015 21:20
"ADPUF" ha scritto :

...
> Questo (passare vicino al polo) succede sempre quando i due
> estremi sono quasi su meridiani opposti.
...

Cerca '' ortodromia '' su google.
Dovrebbe interessarti.
Ciao!
--
Tino
Elio Fabri 3 Nov 2015 22:01
Giorgio Bibbiani ha scritto:
> Beh, sono indicati gli angoli, non si dice che il grafico rappresenti
> una "fotografia" di cio' che si osserva durante il giorno.
Cosa fai di mestiere, l'avvocato d'ufficio? :-)

> Pero' mi sembra che ci sia un bug, nel grafico il mezzogiorno solare
> e' (adesso) indicato a 259° W, mentre spostando l'icona del Sole con
> il mouse nel riquadro a destra viene indicato correttamente 360° N.
Sì, l'avevo notato anch'io.
--
Elio Fabri
Elio Fabri 4 Nov 2015 21:33
Anteo Pellacani ha scritto:
> Quante seghe per non dire nulla. Ti avevo chiesto qualcosa di
> meglio.
Opinione tua, te l'ho già detto.
Che deriva, aggiungo, dal fatto che dell'argomento hai una comprensione
superficiale e te la pretendi più del giusto.

> Dovunque ti trovi passa un meridiano. Prendi la perpendicolare
> orizzontale al piano rappresentato da quel meridiano, ed ecco il tuo
> est-ovest.
Dunque: finalmente è apparsa la parola magica: "orizzontale".
In recedenza avevi scritto "tangente alla sup. terrestre".
Ti pare la stessa cosa?
Com'è definita secondo te l'orizzontale?

Però c'è ancora un grave difetto: "Dovunque ti trovi passa un meridiano".
Che cos'è secondo te un meridiano? Una linea traciata per terra?
Ti debbo ricordare che questo è un NG di astronomia? E quindi ci si
deve aspettare discorsi che siano *astronomicamente accettabili*?

> Vuoi l'est al polo nord? Appoggiaci sopra una moneta e gira lungo il
> bordo in senso antiorario. Stai andando a est.
Di questo non mi frega niente. Non sono io che l'ho chiesto.
Anzi, ho subito fatto notare che il *punto cardinale* est ai poli *non
esiste*.

> E' abbastanza operativa come soluzione, o mi tocca sciropparmi
> un'altra paginata di saccenti inutilit?
Nessuno ti obbliga a sciropparti niente.
Ma questo è un NG pubblico, e perciò *decido io* come e quando
intervenire, che a te piaccia o no.
A te resta il diritto di non leggermi, cosa che farebbe piacere a
entrambi.


--
Elio Fabri
Elio Fabri 4 Nov 2015 21:34
Tino ha scritto:
> Aspetto che mi dica che ne esistano infiniti...
Neanche per sogno.

> Dopo aver disegnato in terra una raggiera di 36 meridiani, su quello
> indicato N (sulla carta ), scriviamo per es.:
> ...
Da qui in poi non capisco niente.
Solo che hai una gran confusione in testa.

> Potremmo dire che l'Est esiste per un istante sempre diverso :-)))
>
> Quindi che è una convenzione e pertanto ''non esiste '', salvo sulle
> carte geografiche che stanno ''ferme''...
>
> I cinesi si trovano ad Est; per loro lo sono gli americani; per questi
> ci siamo noi.
Pasticci fra *tre* concetti diversi.

1) La definizione di emisfero orientale e occidentale.
Questa è una convenzione (eurocentrica) legata al fatto che il
meridiano 0° della longitudini passa per Greenwich.
Si chiama orientale l'emisfero dove la longitudine va da 0° a 180° est.

2) L'est come punto cardinale.
Questa è una *direzione*, ossia un punto dell'orizzonte, definita per
ciascun punto della Terra (diverso dai poli).
Si parte dal nord, che è individuato dall'asse di rotazione della
Terra, e approssimativamente dalla proiezione sull'orizzonte della
Polare (per chi vive dove la Polare è visibile; gli altri possono
usare una strategia *****oga - ma più complicata, perché una stella
luminosa vicina al polo celeste sud non c'è - per definire il sud). Si
ruota di 90° *in senso orario*, ed ecco la direzione (punto cardinale)
Est.

3) L'est come posizione relativa di un punto rispetto a un altro.
Dato che la Terra è rotonda, puoi andare in Cina sia muovendoti verso
est come verso ovest.
Colombo si proponeva di "buscar el levante por el poniente", ossia
proprio di arrivare in Cina viaggiando verso ovest.
In mezzo c'era l'America, ma lui non lo sapeva :-)
Perciò solo per convenzione si dice che il punto B *sta a oriente*
rispetto ad A, se il percorso *in longitudine* da farsi per andare da
A a B è minore di 180° verso est.


--
Elio Fabri
Anteo Pellacani 5 Nov 2015 08:48
Elio Fabri wrote on 04/11/2015 21:33:
> Anteo Pellacani ha scritto:
>> Quante seghe per non dire nulla. Ti avevo chiesto qualcosa di
>> meglio.
> Opinione tua, te l'ho già detto.

Esti*****i?

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Discussioni astronomiche | Tutti i gruppi | it.scienza.astronomia | Notizie e discussioni astronomia | Astronomia Mobile | Servizio di consultazione news.